Agenzia delle Entrate in data 30/4/2018 ha emanato una nuova circolare in materia di spese carburante successiva ai provvedimenti del 4/4/2018.
Il provveidmento permette la detraibilità ai fini Iva e imposte dirette delle spese carburante unicamente se il pagamento avviene con mezzi diversi dal contante.
Con la circolare 8/E del 30/4/2018, l'Agenzia delle Entrate ha chiarito che i mezzi di pagamento sopracitati pur essendo obbligatori per poter dedurre il costo NON abrogano l'obbligo dell'emissione della fattura elettronica.

In sintesi la spesa per il carburante per poter essere deducibile (II.DD) e detraibile (Iva) deve soddisfare ambedue i seguenti requisiti:
a) essere documentata dalla fattura elettronica emessa dall'esercente
b) essere saldata mediante sistemi di pagamento diversi dal contante

E' stato inoltre chiarito che l'utilizzo delle carte carburante ("netting") è pienamente compatibile con le nuove norme introdotte. In realtà questa sembra la soluzione più pratica visto che la carta emette fatttura mensile sul consumo carburante

CONDIVIDI