Il take away marino che offre direttamente in barca hamburger di pesce, frittura mista e insaccati di pesce, gli  occhiali realizzati con la lana di pecora, la vernice interamente  ricavata dalla buccia di pomodoro, il jeans invecchiato nella paglia,  il sale spray aromatizzato con erbe aziendali e il co-living  contadino. Sono i sei vincitori del premio per l'innovazione Oscar  Green sostenuto da Campagna Amica dopo una lunga selezione  territoriale che ha coinvolto migliaia di start up. Una testimonianza  dell'eccezionale spirito imprenditoriale dei giovani agricoltori che  con coraggio e passione sfidano la crisi e riescono a fare business. 

Nella categoria 'Fare rete' il premio è stato assegnato a Donato  Mercadante della Puglia perché ha saputo trasformare un rifiuto  aziendale da smaltire a caro prezzo in opportunità. Ed è così che in  collaborazione con il laboratorio Pecore Attive nascono pantofole,  gomitoli colorati, porta vasetti e l'ultimo prodotto all'insegna della più assoluta innovazione la montatura per occhiali da vista, elegante  e all'ultima moda che sarà proposta sul mercato in differenti colori.       

Nella categoria 'Crea' invece, l'ambito premio è andato Stefano Chiesa lombardo che nella culla del pomodoro ha saputo inventare nel vero  senso della parola la prima vernice per imballaggi alimentari.  L'impianto estrae la cutina da bucce di pomodoro prodotto in azienda,  trasformandolo in vernice per scatole metalliche destinate  all'alimentazione, in sostituzione delle vernici sintetiche. Essere  sempre al passo con i tempi strizzando l'occhio alla moda - continua  la Coldiretti - ha garantito la vittoria nella categoria 'We green' a  Vito Pagnotta della Campania che ha creato il primo jeans invecchiato  con la paglia.       

Nella categoria 'Campagna Amica' a vincere è la sapiente capacità di  Davide Busca della Liguria che insieme a tre amici che hanno  inaugurato a Savona il primo take away marino salvaspreco. Quattro  giovani hanno saputo rilanciare il settore della pesca a Savona con  gli aperitivi in barca con pesce a basso mercato che alcuni pescatori  hanno rinunciato a portare a terra, valorizzato con la cucina a bordo  nel pieno rispetto delle tradizioni liguri. Ed ecco allora Hamburger  di pesce, frittura mista in cono e ancora: bottarghe, salatura di  acciughe e, ultima chicca, insaccati di pesce, tutti proposti come  finger food, direttamente sulla barca. E già perché si cucina in barca e si mangia sulla banchina.

Essere particolarmente sensibili al sociale e alle  emozioni di ogni singolo essere umano ha assicurato il successo nella  categoria 'Agri you' a Fabiana Fassi della Puglia. In campagna da  Fabiana c'è la piazza che manca in città e si sperimenta con successo  il primo co-living contadino ossia la coabitazione di diversi gruppi  sociali provenienti da più parti del mondo nella stessa comunità.       

Oggi l'azienda produce zafferano, sta recuperando una vecchia varietà  di albicocca locale, produce tisane di canapa e altre erbe officinali  ma è molto di più, è un crocevia di popoli che sperimenta la  coabitazione e divide interessi e sogni attraverso la magia  dell'agricoltura. Un laboratorio rurale multietnico con annesso un  bellissimo orto internazionale gestito da richiedenti asilo.       

E per finire nella categoria 'Impresa 2.terra' viene premiata  l'entusiasmante idea imprenditoriale di Emanuele Grima in Abruzzo che  produce il sale spray aromatizzato, un distillato liquido salato in  spray che, attraverso un processo di estrazione di vegetali  rigorosamente aziendali, permette contemporaneamente sia di salare che di aromatizzare in modo pratico ed elegante. Una caratteristica molto  importante di questo prodotto è il basso contenuto di sodio rispetto  al resto dei comuni sali in grani. Tutte storie imprenditoriali -  conclude la Coldiretti - che rappresentano al meglio l'entusiasmo e le grandi potenzialità di un settore che si è saputo rinnovare con  ingegno e passione e che coinvolge oggi tantissimi giovani.               

CONDIVIDI