Via libera allo spesometro annuale e alla  nuova rottamazione. La commissione Bilancio del Senato ha approvato le proposte di modifica al decreto legge collegato alla manovra che  semplificano le procedure per gli adempimenti fiscali e proroga i  termine della rottamazione delle cartelle fiscali fino allo scorso  settembre. Il relatore al provvedimento, Silvio Lai (Pd),spiega che  con le novità sullo spesometro ''potremo porre la parola fine alla  spinosa vicenda che tanti problemi ha recato agli imprenditori e agli  artigiani del nostro Paese''.       

Con la norma, prosegue Lai, viene prevista la possibilità per il  contribuente di ''trasmettere i dati annualmente o semestralmente,  semplificando la procedura''. Inoltre, si offre la facoltà di  ''riepilogo cumulativo di tutte le fatture di un'impresa inferiori a  trecento euro''. Per gli errori commessi nell'invio dei dati delle  fatture del primo semestre 2016, a causa del blackout dell'Agenzia  delle entrate che si è verificato a fine settembre, ''sono abolite le  sanzioni, purché tali errori siano sanati con un nuovo invio da  effettuarsi entro febbraio 2018''.       

Un emendamento sulla rottamazione, invece, consentirà di estendere la  domanda anche a quei contribuenti che non l'avevano presentata o che  non avevano provveduto al pagamento nel rispetto dei termini fissati.  Inoltre si amplia la possibilità di nuove rottamazioni delle cartelle  fino al settembre 2017. Saranno nel frattempo sospesi, per chi  presenta domanda, i versamenti rateali per chi ne aveva fatto  richiesta.      

CONDIVIDI