Prende il via a Milano il primo salone  italiano dedicato interamente al settore del credito. Il 13 e il 14  giugno, nella sede de Il Sole 24 Ore, va in scena 'Fiera del Credito', un evento che, per la prima volta in Italia, riunisce tutti i  professionisti del comparto del credito.       

Organizzato e promosso da StopSecret Magazine, testata on-line  d'informazione nel campo della gestione e recupero crediti, delle  investigazioni private e della vigilanza-sicurezza, 'Fiera del  Credito' vedrà la partecipazione di tutte le figure dell'intera  filiera del credito: "Sarà il punto d'incontro privilegiato in Italia  tra professionisti, manager, aziende, consumatori, imprenditori e  istituzioni, tra domanda e offerta nel campo del credito e dei servizi collegati -spiega Cosimo Cordaro, direttore editoriale di StopSecret  Magazine-. Vi è rappresentata tutta la filiera del comparto".       

L'evento, aperto a professionisti del comparto e non, sarà  un'occasione di discussione e confronto su un settore che, oggi più  che mai, è in continua evoluzione e dovrà affrontare sfide importanti  in futuro: "Sarà un'occasione unica per ampliare la propria rete,  capire come si sta evolvendo il mercato e confrontarsi con i top  player del settore", sottolinea Cordaro. Tanto che "la prima edizione  è stata intitolata 'L'era della condivisione'".       

La scelta dello slogan non è casuale; oltre ad esprimere la situazione odierna, è volto a "identificare la fiera come anello di congiunzione tra la realtà presente e i suoi protagonisti, i quali  affrontandola vengono a contatto ogni giorno con la necessità di  evolversi".       

Del resto "tutti, oggi, viviamo l'era della condivisione. In ogni  momento della giornata, da soli, in compagnia o in pubblico,  condividiamo attimi, pensieri, stati d'animo". E "condividere è  fondamentale anche nel mondo del credito, per andare veloci, per  restare avanti, per farsi compatti. Non si può far finta di nulla,  pena l'obsolescenza, l'inefficacia, l'insuccesso: le regole del  mercato in pochi anni sono drasticamente cambiate, la tecnologia e la  digitalizzazione hanno consentito un progresso che non cammina certo a passo d'uomo".       

E "chi vince è colui che riesce a riassumere in sé diverse conoscenze, frutto del know-how condiviso tra vasti e svariati settori, vasi  comunicanti di flussi virtuosi: buone pratiche, intuizioni, esempi,  aggiornamenti".        

Il calendario degli eventi di 'Fiera del Credito' è  particolarmente ricco: numerosi gli appuntamenti con i maggiori  esperti del settore, oltre a una serie di focus e seminari di notevole valore tecnico, formativo e pratico. Ad animare la due giorni anche  tanti player istituzionali di rilievo. Tra questi spiccano, "per il  ruolo che giocano in favore degli operatori 365 giorni su 365", le  associazioni di categoria.       

Tra quelli che saranno presenti in fiera, Acmi-Associazione credit  manager Italia, che annovera circa 600 aderenti ed è membro di  Fecma-Federation of european credit management associations; la  veronese Aics-Associazione italiana customer service, che riunisce le  professionalità legate al customer service management e ne promuove lo sviluppo, proponendosi come punto di riferimento culturale e  professionale in Italia sui temi della customer care. Partecipa poi  Aiti-Associazione italiana tesorieri d'impresa che, negli anni, ha  consolidato relazioni e scambi con diverse realtà analoghe che operano in ambito internazionale, come Afte-Associazione francese dei  tesorieri d'impresa, Igta-International group of treasury associations ed Eact-European association of corporate treasurers.       

Sul fronte delle professioni liberali aderisce alla Fiera  Anc-Associazione nazionale commercialisti, associata a  Confprofessioni. Infine, parlando di leasing, immancabile Assilea,  l'Associazione italiana leasing, membro di diritto dell'Abi, che  collabora istituzionalmente con Confindustria e partecipa con propri  rappresentanti agli organi ed alle attività della federazione europea  delle associazioni delle società di leasing (Leaseurope).       

CONDIVIDI