"Lascia ben sperare che tra le  prime frasi del viceministro all'Economia, Massimo Garavaglia, ci sia  attenzione per le Partite Iva e con esse per le professioni, poiché  sono state le grandi assenti nella campagna elettorale". A dirlo la  presidente del Colap, Emiliana Alessandrucci. "Non è ben chiaro  -sottolinea- se la Flat tax al 15% (essendoci già un sistema de minimi alla stessa percentuale) potrebbe riguardare un allargamento della  platea elevando il reddito massimo di accesso alla flat tax".       

Ma "non perdiamo di vista una strategia più ampia e complessiva di  valorizzazione del mondo professionale italiano, siamo da sempre  convinti che ci sia bisogno di un piano strategico di rilancio delle  professioni, che tocchi competitività, valorizzazione delle  competenze, apertura di nuovi mercati, anche internazionali, e ampie  sinergie. Il Colap ha pronto un programma di riforma e di innovazione  per il mondo professioanle #Ccresce che aspetta di essere condiviso,  discusso e se possibile migliorato".       

''L'invito -sottolinea Alessandrucci- è di abbandonare il modello che  lega la ripresa al 'pagare meno'; per le professioni, ma vale anche  per le pmi, si ha bisogno di riforme organiche capaci di valorizzare:  innovazione, professionalità, e investimenti. Non vogliamo partecipare da spettatori al processo di cambiamento annunciato, ma contribuire  con idee, collaborazione e, dove possibile, sussidiarietà. Occorre che la politica cambi prospettiva: si apra ad un dialogo costruttivo con  le forze intermedie, superando il concetto logoro di lobby, ma  condividendo politiche migliori per il Paese e non solo per una parte  di esso, solo così si raggiungerebbe il bene per tutti e non solo per  qualcuno, e anche per quel qualcuno sarebbe l'unica costruttiva via  per affermarsi maggiormente".       

CONDIVIDI