“A seguito del successo di AMBIENTE LAVORO 2018, il 18° Salone della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro che si svolto a Bologna dal 17 al 19 ottobre scorso, il sentiment generale che si è percepito è un aumento dell’attenzione alle tematiche della sicurezza nei luoghi di lavoro allo stesso ritmo della sensibilità accertata nei confronti del miglioramento generale delle condizioni di lavoro da parte dei datori di lavoro”. Lo ha confermato in una nota il Presidente di CONFASSOCIAZIONI Sicurezza, Luigi FERRARA.

“Puntare alla diffusione della cultura della sicurezza - ha continuato FERRARA che è anche Presidente di A.N.CO.R.S. Associazione Nazionale dei Consulenti e dei Responsabili della Sicurezza sul lavoro - è una esigenza che non può essere disattesa ed implica un lavoro costante e quotidiano. Cosa che noi, come Associazione, facciamo da cinque anni, con un continuo lavoro di informazione e di azione non solo sul campo, ma anche e soprattutto in tutte le manifestazioni che vedono il coinvolgimento di un pubblico più generico. L’ultimo in ordine cronologico che ci ha visto protagonisti è stato proprio Ambiente Lavoro a Bologna, dove attraverso 22 convegni, 1600 presenze registrate e più di 26 ore di formazione erogata, si sono affrontate le tematiche tipiche di aggiornamento professionale, particolarmente in relazione ai rischi specifici quali Rumore e Lavoro in ambienti confinati, come pure temi difficilmente sostenuti, in particolare una proposta di riforma e di semplificazione della normativa vigente in materia.”

“Ciò che ci sta particolarmente a cuore - ha concluso il Presidente di CONFASSOCIAZIONI Sicurezza, Luigi FERRARA - è anche il modo di comunicare la sicurezza con metodi semplici e diretti, come ad esempio il raccontare esperienze personali attraverso gli spettacoli teatrali o il concerto di Mogol, entrambi tenuti in Sicilia nel mese di Luglio 2018, che rientrano nell’ambito delle manifestazioni programmate per il Progetto Sicura-Mente, attualmente in corso, in collaborazione con INAIL. O parlare del rilancio dell’Italia, sotto i riflettori del tema sicurezza come abbiamo fatto sempre a Bologna grazie alla presenza del Presidente di CONFASSOCIAZIONI, Angelo DEIANA che, insieme al Vice Presidente Vicario Aggiunto di CONFASSOCIAZIONI Franco PAGANI e a Enrico MOLINARI MARTINELLI, Portavoce del Presidente della Confederazione, ha presentato il suo nuovo libro Rilanciare l’Italia facendo cose semplici, un vademecum agile e chiaro, a più firme, dove con chiarezza viene espresso l’abc dell’agire. Caratteristica, quest’ultima insita in ogni professionista della nostra Confederazione che vede unite nel fare bene comune e condivisione di competenze 386 associazioni professionali, rappresentative di oltre 700mila professionisti e 131mila imprese. Per concludere considero fondamentale oggi recuperare leadership per una cultura della sicurezza e della prevenzione condivisa, diffusa e adatta a tutte le nostre PMI, piuttosto che appoggiarsi a una mera applicazione di normative che, seppur importanti e necessarie, non ci vedono protagonisti con la nostra conoscenza e la nostra creatività”.