START AND GROW, il bando pubblico della Regione Basilicata creato a misura per i professionisti”

- “La libera professione rappresenta in Europa e in Italia un pilastro fondamentale della crescita non solo di ogni settore dell'economia, ma anche dei singoli individui. L’iniziativa della regione Basilicata di pubblicare un bando pubblico per permettere ai liberi professionisti di finanziare le proprie attività rappresenta un ulteriore passo in avanti per il riconoscimento della loro professionalità”. Lo ha dichiarato Serena Andreina Romano, Coordinatrice Regionale CONFASSOCIAZIONI Basilicata.

“I professionisti, non solo accompagnano le imprese in un percorso di crescita - ha proseguito Romano -, ma sono anche figure fondamentali per i singoli e per le comunità. Per questo è necessario offrire tutti gli strumenti idonei per crescere, migliorare e diventare competitivi. Finalmente la normativa europea ha colmato questo vuoto rendendo disponibili fondi che fino ad oggi erano a beneficio delle sole imprese. L’essere parte di una rete, quale CONFASSOCIAZIONI è, permette di moltiplicare il risultato. Perché alla Regione Toscana, paradigma positivo per tutte le regioni italiane per l’attenzione prestata alle professioni intellettuali sul fronte fondi (leggi comunicato del 6 febbraio 2017 http://www.confassociazioni.eu/pagani-vice-presidente-confassociazioni-la-regione-toscana-conferma-la-sua-attenzione-alle-professioni-intellettuali-e-ai-giovani/ ) si aggiunge, lodevolmente, l’iniziativa della Regione Basilicata con la pubblicazione del bando LIBERI PROFESSIONISTI START AND GROW”.
 
“L’annuncio pubblico creato a misura per i professionisti - ha concluso la Coordinatrice Regionale CONFASSOCIAZIONI, Andreina Serena Romano - rappresenta sicuramente un’opportunità per i professionisti lucani prima di tutto perché crea un circolo virtuoso all’interno del quale sviluppare, e far interagire, professionalità e competenze, e poi perché riconosce ancora più concretamente il ruolo sociale di queste figure professionali. È indubbiamente un piccolo passo, ma che unito alla già attiva realtà toscana e a quelle future che auspichiamo, costituisce, sia per tutti i professionisti rappresentati da CONFASSOCIAZIONI che per tutti gli altri ancora esterni, un volano per contribuire alla ripartenza economica della nostra Italia”.
 
Scarica i documenti in allegato

 

Allegati
Allegati