Si terrà a Roma, dal 5 al 7  luglio, presso l'auditorium Parco della Musica, l'8° congresso  nazionale degli architetti italiani. Con questo importante  appuntamento il Consiglio nazionale degli architetti, pianificatori,  paesaggisti e conservatori, a dieci anni dall'ultimo congresso  tenutosi a Palermo, intende offrire un significativo contributo al  dibattito sul futuro dell'abitare, delle città e dei territori,  proponendo un nuovo paradigma della qualità della vita urbana,  ripensandone il modello.       

Il percorso che condurrà al congresso nazionale sarà caratterizzato da una serie di incontri e di dibattiti sul territorio, organizzati dal  Consiglio nazionale in sinergia con gli ordini territoriali, con le  federazioni e le consulte regionali, nei quali saranno coinvolti i  cittadini, le associazioni, i rappresentanti delle istituzioni e delle autonomie locali, della politica, della cultura, dell'economia, della  ricerca e la comunità degli architetti.       

Un percorso che si caratterizza come un vero e proprio 'ascolto del  territorio' dal quale far emergere la strategia per le città del  futuro. Sarà articolato in 14 tappe in tutta Italia con inizio da Bari il 2 febbraio. 

CONDIVIDI