Passate le elezioni  il Presidente dell’Istituto Nazionale Tributaristi (INT), Riccardo Alemanno, anche nella sua veste di Presidente dell’ Osservatorio sulla fiscalità di Confassociazioni, lancia un appello alle forze politiche affinché si faccia al più presto un nuovo Governo  che possa intervenire  e proporre al Parlamento modifiche , semplificazioni e chiarimenti in tema di fisco e sburocratizzazione degli adempimenti. 

“Si è consci delle difficoltà derivanti dagli esiti elettorali, ma il Paese non può aspettare i tempi  tradizionali della politica, ha bisogno al più presto  di un Governo operativo.” dichiara il Presidente   Alemanno,  che precisa “ i contribuenti  ed i professionisti che li assistono si trovano quotidianamente ad affrontare adempimenti sempre più complessi  che si susseguono senza soluzione di continuità, certamente, taluni  di essi sono stati introdotti per la giusta lotta all’evasione fiscale e su questo punto si è ovviamente d’accordo, ma occorre più chiarezza e  trovare soluzioni più semplici .  Nei prossimi mesi, ad esempio,   si dovranno affrontare nuovi adempimenti in tema di privacy ed occorrerebbe indicare con chiarezza soluzioni semplificate per i soggetti  meno strutturati, ci sono poi temi aperti che stanno creando problematiche interpretative e difficoltà operative come ad esempio la detrazione dell’IVA sugli acquisti che,  impone di verificare la data di arrivo della fattura e modificare  registrazione e detrazione  in base a tale dato, una soluzione che  non tiene conto della realtà operativa dei contribuenti  e degli studi professionali; si è poi in difficoltà a fornire indicazioni precise ai nostri assistiti in tema di detrazione degli acquisti di carburanti, che dal 1° luglio cambierà radicalmente; gli studi di settore, che avrebbero dovuto essere sostituiti per  manifesta obsolescenza, saranno invece ancora fonte di complicazione e sanzioni; si dovranno fare attente  valutazioni sull’introduzione generalizzata della fattura elettronica,  strumento innovativo formidabile, ma che deve essere introdotta con gradualità. L’elenco è ancora lungo ma mi fermo qui,  vanno trovate soluzioni operative che coniughino l’ efficienza e la semplicità, solo così si potrà modernizzare il Paese ed al tempo stesso contribuire alla ripresa economica dei soggetti meno strutturati.”  

Un fiume in piena il Presidente Alemanno che auspica  interventi risolutori di questa situazione che, al pari della pressione fiscale e contributiva, penalizza l’operatività e grava, anche  economicamente, su cittadini, imprese e professionisti.

L’appello è lanciato, ora spetta alla Politica operare nei giusti tempi e modi.

 

 

 

 

CONDIVIDI