Lo scorso 27 giugno, presso l’Agenzia delle Entrate, il Presidente dell’Istituto Nazionale Tributaristi (INT),Riccardo Alemanno, ha partecipato ad una riunione sulla rappresentanza dei contribuenti presso gli uffici, convocata, dal Direttore Centrale Poalo Savini. Le varie modifiche apportate all’art.63 del D.P.R. 600/73, che norma la rappresentanza ed assistenza dei contribuenti, in particolare l’ultima, contenuta nell’art. 6 bis del DL 193/2016 (tributaristi qualificati e certificati),hanno indotto l’Agenzia delle Entrate a convocare una riunione con le Associazioni dei tributaristi. Il Presidente Alemanno, nel confermare la sua partecipazione, ha inviato al Dott. Savini l’approfondimento sulla rappresentanza, più volte integrato e modificato dall’INT, un lavoro che analizza in modo dettagliato l’art.63 del D.P.R. 600 http://www.tributaristi-int.it/news/scheda.php?IDNotizia=1481.

Erano presenti le Associazioni più rappresentative del settore, per l’Agenzia, tra gli altri, la Dott.ssa Adriana Noto, Direttore Centrate aggiunto, e la Dott.ssa Stefania Lucchese. Si è discusso sulle modalità di riconoscimento delle autorizzazioni, ad autenticare la firma del cliente sulla procura,  in capo al tributarista. Dopo approfondito confronto tra i partecipanti, si è convenuto sulla necessità di una circolare dell’Agenzia che fornisca indicazioni in merito, indicazioni condivise dalle rappresentanze associative. Alemanno ha inoltre evidenziato come , al di là dei tributaristi qualificati e certificati ex Lege 4/2013, l’art. 63 preveda anche altre figure, oltre agli iscritti in albi, tra i soggetti autorizzati all’autentica e che sarebbe opportuno fornire indicazioni circa le modalità di identificazione anche di quei soggetti, come già indicato dall’INT nell’approfondimento relativo alle varie modifiche che si sono susseguite.

 

  

CONDIVIDI