“Annunciato tempo fa, ma da sempre nei nostri intenti, finalmente possiamo dichiarare con orgoglio che il percorso accademico per l’esperto visurista ha preso corpo. Fattore questo determinante per evitare che la nostra professione, così essenziale per evitare beghe nella vita quotidiana di ogni cittadino, non si estingua”. Lo ha dichiarato Mario Bulgheroni, Vice Presidente CONFASSOCIAZIONI con delega a Diritto, TerritorioePatrimonio.

“L’annuncio ufficiale di istituire un corso di alta formazione universitaria, utile a insegnare questa professione a chiunque abbia questa aspirazione, risale allo scorso 15 aprile di quest’anno, a margine dell’ Assemblea Annuale AVI - ha continuato Bulgheroni che  anche presidente dell’Associazione Esperti Visuristi Italiani (ndr AVI) - . In quell’occasione è stato istituita la figura di socio AVI JUNIOR che in seno all’Associazione, ha come scopo principale il diffondere, tra i giovani, la professione dell’esperto visurista. Ed è stata proprio questa possibilità di sondare l’indice di interesse sulla nostra professione anche tra i giovani che ha dato quella marcia in più utile a strutturare, con idee chiare e concrete, un nostro percorso accademico rivolto ai laureati come pure ai diplomati. Non dimentichiamo che fino ad oggi per diventare visurista si poteva solo fare pratica presso uno studio. Ora possiamo affermare di poter unire alla passione e alla pratica, fondamentali per tale professione, lo studio, la certificazione, la professionalità”.

“Per favorire il più possibile una formazione completa e trasversale - ha proseguito Bulgheroni  - si è scelto come modalità didattica la piattaforma telematica. In tal modo è il professionista che sceglie dove, come, quando studiare per implementare la propria professione o iniziare ex novo quella da esperto visurista, la quale nonostante sia una professione presente da decenni, ancora oggi non è molto conosciuta. O meglio se ne comprende il suo valore aggiunto solo quando si è rimasti incastrati nella maglie di un errore poco etico (pignoramento, acquisto di una casa con gravame di ipoteca e così via..)”.

“Non possiamo ignorare il fatto che il mercato del lavoro di questi nostri tempi stia vivendo una svolta epocale - ha concluso il Vice Presidente di CONFASSOCIAZIONI, Bulgheroni -. Basta stare seduti aspettando che le cose accadano, è fondamentale, invece, gestire e non subire il periodo di cambiamento in cui ognuno di noi è coinvolto.  È necessario, cioè, cogliere le opportunità date dal mercato e per far questo bisogna essere competitivi, performanti e costantemente aggiornati sulle novità normative della professione come pure su tutti gli strumenti utili alla stessa. Un fattore questo costante in CONFASSOCIAZIONI che ha già sul nastro di partenza per il 2017 importanti corsi formativi pratici, concreti e al passo con i tempi tenuti da professionisti per i professionisti. Come questi, anche il nostro percorso di alta formazione dedicato alla professione di esperto visurista si avvale di professionisti del settore pronti a donare, accanto alle nozioni teoriche di base, una pratica ricca di esperienza quotidiana. Abbiamo davanti un nuovo anno dove condivisione, competenza e professionalità si confermano gli ingredienti base per compiere il salto di qualità. Ed è con questa attenzione data alla formazione che diamo una parte del nostro contributo a CONFASSOCIAZIONI, di cui siamo orgogliosi di esserne parte. Non c’è alcun dubbio:  la Confederazione Associazioni Professionali, giorno dopo giorno, registrando una crescita importante, ha dimostrato di essere una piattaforma altamente collaborativa e aggregante, fatta di professionalità dense di competenze e di capacità. Indubbiamente essenziali per la ripresa del nostro Paese”.