Paestum (Salerno),18 ott. (Labitalia) - "La pubblica amministrazione va cambiata, non ci sono dubbi, e noi siamo pronti. Però, a monte ci deve essere una politica che ci consideri non come un costo ma come una risorsa. Quindi, diciamo sì al decreto 'concretezza' del ministro Bongiorno, siamo d'accordo su diritti e doveri, ma chiediamo un impegno forte del governo non solo economico ma anche di riconoscimento della Pa e dei suoi dipendenti". Così Massimo Battaglia, segretario generale dell'Unsa-Confsal, sindacato autonomo dei lavoratori statali delle funzioni centrali, ha concluso la tavola rotonda che si è svolta questo pomeriggio a Paestum (Salerno).

Fonte AdnKronos
CONDIVIDI