Roma, 25 set. (Labitalia) - La riforma del Terzo settore rappresenta un'opportunità per le onlus che vogliono migliorare la propria attività e rafforzare, presso i possibili donatori, la loro immagine in termini di affidabilità e funzionalità. Non possono infatti essere ignorati gli esiti di diverse indagini e focus group, avvenuti dal 2015, che evidenziano una diminuzione delle donazioni attribuibile, non solo alla crisi economica e alla crescita esponenziale delle organizzazioni del Terzo settore, ma anche alla pesante crisi reputazionale che troppo spesso ha coinvolto il settore. E' quanto emerso dal convegno 'Nuove competenze per il futuro del terzo settore. Riforma legislativa e strumenti innovativi di compliance', organizzato dall'AISL_O, Associazione italiana di studio del lavoro per lo sviluppo organizzativo, presso Azimut Holding spa, con il patrocinio dell'Università Anglo Cattolica San Paolo Apostolo, in collaborazione con l'Associazione nazionale delle imprese e Temporary Management & Capital Advisors.

Fonte AdnKronos
CONDIVIDI