Roma, 10 ago. (Labitalia) - Le novità introdotte dal legislatore in materia di voucher, in particolare con la legge 96/2017 "consentono agli utilizzatori di acquisire prestazioni di lavoro occasionali attraverso due nuovi strumenti, il libretto di famiglia (LF) e il contratto di prestazione occasionale (Cpo)". Lo ricorda la Fondazione Studi dei consulenti del lavoro nell'Approfondimento pubblicato oggi che contiene tutti i chiarimenti ad alcuni quesiti operativi sui due nuovi strumenti.

Fonte AdnKronos
CONDIVIDI