Roma, 15 feb. (Labitalia) - A cinque anni dal conseguimento del titolo, il tasso di occupazione dei laureati stem è complessivamente pari all’89,3% (+4,1 punti percentuali rispetto ai laureati non stem); tale valore aumenta tra gli uomini stem, tra i quali il tasso di occupazione è pari al 92,5%, contro l’85% delle donne (fra i laureati non stem le quote sono rispettivamente 88,5% e 83,4%). Emerge dai Rapporti 2018 sul Profilo e sulla Condizione occupazionale dei laureati, elaborati dal Consorzio Interuniversitario AlmaLaurea, che consentono di valutare le performance formative e occupazionali dei laureati in discipline scientifiche stem (scienze, tecnologia, ingegneria e matematica).

Fonte AdnKronos
CONDIVIDI