Roma, 8 apr. (Labitalia) - Con la circolare 5 del 2019, la Fondazione Studi consulenti del lavoro analizza gli effetti della nuova riforma del welfare, contenuta nel capo II della legge 26 del 2019, di conversione del decreto legislativo 4/2019. Il documento si sofferma, in particolare, sulla pensione anticipata in quota 100 e sulle sue peculiari caratteristiche: incumulabilità reddituale, finestra di differimento e cumulo dei contributi per il raggiungimento dei requisiti per l'accesso.

Fonte AdnKronos
CONDIVIDI