Roma, 15 mar. (Labitalia) - Il mercato cinese dell’arte ha messo a segno una straordinaria crescita negli ultimi 40 anni, divenendo il secondo del mondo. Le sue principali case d’asta, Poly Auctions (fondata nel 2003) e China Guardian (fondata nel 1993),occupano rispettivamente la terza e quarta posizione nella classifica delle case d’asta più importanti del mondo, alle spalle di Christie’s e Sotheby’s. E' quanto emerge dal 'Tefaf Art Market Report: The Chinese Art Market', redatto da Kejia Wu, professore del Sotheby’s Institute di New York e giornalista per il FTChinese, presentato questa mattina a Tefaf Maastricht 2019 all’Art Symposium.

Fonte AdnKronos
CONDIVIDI