Roma, 14 nov. (Labitalia) - Posticipare il termine di invio delle dichiarazioni al Fisco, rendere annuale o semestrale la trasmissione dei dati delle fatture e facoltativo l’utilizzo della fatturazione elettronica tra privati. Queste alcune delle proposte di semplificazione fiscale presentate dal Consiglio nazionale dell'Ordine dei consulenti del lavoro al primo tavolo di confronto con l’Agenzia delle Entrate. "In controtendenza -spiegano i consulenti del lavoro- agli obiettivi dichiarati dal legislatore fiscale, negli ultimi anni si sono moltiplicati gli adempimenti, quali: le dichiarazioni, le scadenze e le richieste di documentazione ai contribuenti, alle imprese e ai professionisti che li assistono. Tale ingiustificata complicazione del sistema fiscale genera un aumento dei costi gestionali, amministrativi e legali, nonché l’impossibilità per le predette imprese e professionisti di programmare una sana amministrazione, necessaria e propedeutica a qualsiasi attività economica organizzata".

Fonte AdnKronos
CONDIVIDI